Martedì 15 Ottobre 2019

Basket A2

Sogno Derthona: la Supercoppa Lnp è tua

Un finale incredibile premia i leoni che non hanno mai smesso di credere nel successo: Torino domata 84-81

Sogno Derthona: la Supercoppa LNP è tua

Tortona, miracolo in finale: la Supercoppa è della Bertram

MILANO - Diventa realtà il sogno dei ragazzi di Ramondino che domano sul più bello da una Reale Mutua Torino trovando energie e lucidità soprattutto nel finale dell'ultimo periodo quando i leoni, privi di Gaines e Gazulis che avevano raggiunto i cinque falli, hanno piazzato l'allungo decisivo sugli avversari che sono crollati alla distanza. Era cominciata bene la finale di supercoppa per Tortona che trova i primi punti con una tripla di Gaines ed un canestro di Martini portandosi sul 5-0: Torino però non sta a guardare e in un amen con un parziale di 8-0 firmato Traini e Pinkins si porta avanti arrivando anche sull'11-7 prima di subire il ritorno di Tortona sull'11-12. La partita è nervosa ma godibile, forse con troppi interventi del trio arbitrale che spezzettano ulteriormente il gioco che vive già di sorpassi e controsorpassi: l'allungo buono lo piazza la Bertram nel finale di quarto con due triple di Formenti che valgono il 23-15 e convincono Cavina che è ora di chiamare il primo timeout. Torino al rientro segna il primo canestro con Pinkins ma poi subisce una ripartenza di Tortona che prova a scrollarsi di dosso i gialloblu senza riuscirci così che alla sirena il punteggio è solo 23-29.

Nel secondo parziale la Bertram si ritrova sul groppone quattro falli in meno di un minuto e deve poi gestire il resto del tempo fino all'intervallo lungo cercando di non concedere troppo a Torino; nonostante qualche rimbalzo perso i gialloblu rosicchiano punto a punto il vantaggio di Tortona che è costretta a mettere Grazulis in panchina per quattro falli, l'ultimo dei quali costa anche un tecnico a Ramondino per proteste. Torino si incolla ad una lunghezza e lì resta per un paio di scambi prima di agganciare gli avversari a quota 40 con due liberi di Marks per il diciassettesimo fallo di squadra nel solo primo tempo e mettere la freccia a due minuti dal termine sul 44-43 con Alibegovic dalla lunetta. La Bertram trova la forza di riportarsi avanti con due liberi ed una tripla di Formenti, ma proprio un suo fallo a due secondi dal termine costa il pareggio di Torino a metà gara tirare dal campo con più del 50% non è servito a nulla contro i ventisei tiri liberi su trentadue concessi realizzati dagli avversari.

Ad inizio secondo tempo appare la stanchezza delle due squadre che sbagliano moltissimi tiri: ne approfitta il Derthona che prende un po' di vantaggio ma già dopo quattro minuti Torino passa momentaneamente di nuovo avanti prima di subire un gioco da quattro punti di Gaines al quale però a metà periodo viene fischiato il quarto fallo in un'azione d'attacco e Ramondino preferisce farlo accomodare in panchina accanto a Grazulis per spenderseli nel finale di gara. Anche Alibegovic - con un tecnico - e Marks, curiosamente entrambi ex di giornata, raggiungono i quattro falli ribilanciando un po' le forze in campo con le due squadre che si alternano sia alla guida che alle lunghezze di vantaggio e Formenti che si aggiunge anche lui all'elenco dei "diffidati". Nonostante un quintetto con due giovani in campo per buona parte del quarto il Derthona limita i danni e chiude sotto di sole due lunghezze sul 67-69.

Torino mette subito due liberi per il 67-71 e per due minuti rimarranno gli unici punti del periodo finchè una tripla di Marks dall'angolo a sinistra non farà esplodere il settore dei tifosi di Torino con la loro squadra al massimo vantaggio della gara sul 74-67 in un momento cruciale anche perchè poco dopo Gaines commette il suo quinto fallo. I ragazzi di Ramondino non ci stanno ad abdicare e lottano come leoni dimostrando che il soprannome non è casuale ma non riescono ad invertire l'inerzia del match perdendo anche Grazulis per raggiunto limite di falli. L'appoggio di Marks per il 78-74 nel momento di massima pressione sembra la pietra tombale, ma quando pochi secondi dopo Ramondino chiama timeout con Torino che ha ancora due punti di vantaggio ma la palla è in mano ai tortonesi la tripla di Formenti mette pepe al finale: De Laurentiis dimenticato da Diop allunga a 78-81, Formenti spende il quinto fallo per mandare in lunetta Pinkins che fa 1/2, Pullazi fa commettere il quinto fallo a Traini e mette entrambi i suoi liberi lanciando Tortona a +4 a venti secondi dal termine. Torino perde completamente lucidità e sbaglia il tiro da tre che potrebbe riaprire la gara mentre i ragazzi di Ramondino dalla lunetta sono glaciali e portano a casa la coppa.

BERTRAM DERTHONA - REALE MUTUA TORINO 84-81 

(23-29, 48-48, 67-69)

BERTRAM DERTHONA: Paulinus, Buffo, Tavernelli 3, Formenti 17, Seck 2, Gaines 17, De Laurentiis 2, Mascolo 14, Lisini, Grazulis 5, Martini 11, Pullazi 13. All. Ramondino

REALE MUTUA TORINO: Alibegovic 8, Marks 22, Cappelletti 10, Cassar, Campani 3, Ianuale, Pinkins 21, Toscano, Jakimovski, Reggiani, Traini 6, Diop 11. All. Cavina

 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Quattordio

Sbandata fatale in moto,
muore a 16 anni

06 Ottobre 2019 ore 17:34
Quattordio

Tragedia della strada,
muore a 16anni

06 Ottobre 2019 ore 16:04
Alessandria

Il mondo sportivo vicino a Giovanni. che lotta per la vita

05 Ottobre 2019 ore 21:48
.