Mercoledì 20 Novembre 2019

gavazzana

Fra memoria, stupore e un po’ di swing: Hengeller al pianoforte

A Gavazzana appuntamento con l’emozionante esibizione dell’apprezzato musicista originario di Napoli

Fra memoria, stupore e un po’ di swing: Hengeller al pianoforte

GAVAZZANA — Saranno molti i brani e le suggestioni del concerto in programma stasera, lunedì 4 novembre a Gavazzana. Al pianoforte ci sarà Lorenzo Hengeller, musicista che ha scritto anche testi e musiche per il teatro e per la televisione. Dalle 21.30 nelle cantine di casa Don Sterpi ci sarà un nuovo appuntamento del Gavazzana Blues grazie ai “Lunedì del mese”, occasioni che uniscono musica ed esplorazioni di giovani promesse musicali o di artisti già affermati, tutti uniti dalla stessa grande passione.

Lorenzo Hengeller, a dispetto del cognome, è nato a Napoli nel 1970. Inizia a suonare il pianoforte a 12 anni e a 17 anni è già nei locali napoletani a fare pianobar. La sua passione per la tv e la letteratura lo porta a laurearsi in Lettere con una tesi su "Blob". Ha lavorato per Aurelio Fierro, Valentina Stella, Nello Daniele, Nino Buonocore, Paolo Fresu, Carlo Lomanto, Roberto del Gaudio, Mario Scarpetta, Lino D'Angiò, Savio Riccardi, Claudio Mattone. Nel '98 ha pubblicato un primo cd (“Hengellers”), e nel 2002 è entrato nel cast fisso della trasmissione TeleGaribaldi con il suo Jazz Trio. Ha pubblicato il disco "Parlami Mariù...ma non d'amore!", canzoniere italiano degli anni Trenta, Quaranta e Cinquanta dedicato ad autori come Kramer, Neri, Bixio, De Sica, realizzato con il suo trio (oltre ad Hengeller al pianoforte ci sono Salvio Vassallo alla batteria e Giacomo Pedicini al contrabbasso) e con i contributi di Mario Scarpetta, Roberto Del Gaudio e numerosi artisti napoletani.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Masio

Schianto fatale
dopo la curva, muore 23enne

10 Novembre 2019 ore 13:55
Cronaca

Piazza Garibaldi,
in Rianimazione l’uomo ferito

10 Novembre 2019 ore 14:42
.