Domenica 21 Luglio 2019

Fridays for Future, in tanti in piazza nel nome dell'ambiente

Al mattino gli studenti di Alessandria, Tortona e Acqui Terme sono scesi in piazza per aderire alla manifestazione internazionale Fridays for Future. Nel pomeriggio ad Alessandria "critical mass" con le biciclette a bloccare il traffico

Fridays for Future, in tanti in piazza nel nome dell'ambiente
SOCIETA' - Al mattino gli studenti, nel pomeriggio è toccato a tutti quanti hanno a cuore l'ambiente. Ma sono stati soprattutto i giovani ad aderire a Fridays for Future, il grande sciopero internazionale che ha coinvolto centinaia di Paesi in tutto il mondo. La provincia di Alessandria c'era. Forse un po' timidamente, rispetto alle gradi piazze come Torino, Genova, Milano. 
Il capoluogo ha ospitato in ogni caso un doppio appuntamento. Al mattino sono stati gli studenti a scioperare e manifestare in piazza della Libertà.
Altrettanto hanno fatto gli studenti di Acqui Terme e di Tortona. 
Nel pomeriggio l'appuntamento era alle 17, in piazza Santo Stefano, con un critical mass, un raduno, in questo caso di biciclette. Circa trecento i partecipanti che, in bici o a piedi, hanno percorso le vie di Borgo Rovereto, bloccando il traffico.
L'intento era quello di focalizzare l'attenzione dei governi ad adottare politiche a favore dell'ambiente, per contrastare i cambiamenti climatici dovuti all'inquinamento
Tanti i manifesti che ricordano come "anche un piccolo passo lascia una impronta", o come "Non esiste un pianeta B". 
Per Alessandria gli organizzatori hanno puntato sull'assenza di politiche incentivanti di un trasporto sulle due ruote, meno inquinante e più rispettoso dell'ambiente. 


 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Castelnuovo

Malore fatale,
muore 56enne

16 Luglio 2019 ore 11:19
.