Lunedì 06 Luglio 2020

Video ricetta

Lo zuccotto al cioccolato, ideale per tutte le occasioni

zuccotto al cioccolato

ZUCCOTTO AL CIOCCOLATO

Lo zuccotto è un dolce tipico della tradizione fiorentina, i primi scritti che ne testimoniano l’esistenza risalgono ai banchetti della famiglia medici e pare che l’invenzione si debba al cuoco Bernardo Buontalenti. Il nome del dolce, all’epoca era “Elmo di Caterina”, in onore della Regina di Francia Caterina de Medici che per festeggiare l’arrivo degli ambasciatori spagnoli commissionò un dolce goloso e ricco in cui la parte esterna di pan di spagna era bagnata con l’alchermes che donava un colore rosso acceso, mentre all’interno si contrapponeva un bianco nitido puntinato di nero e arancio, si trattava di un ripieno di ricotta, scorse di agrumi e gocce di cioccolato.

Il dolce è diventato negli anni un must soprattutto nel centro nord del nostro bel paese e nello specifico nella città di Milano alcune pasticcerie di pregio quasi ne rivendicano la proprietà.

Signori qui vi do la mia ricetta, è molto semplice e vi darà grandi soddisfazioni, mettetevi in cucina e preparatela alla vostra famiglia per questa domenica.


RICETTA:

  • Difficoltà: media
  • Porzioni: 6
  • Tempo di preparazione: 40 min
  • Tempo di riposo: 12 ore
     

Ingredienti:

  • 1 pan di spagna
  • 200 gr Cioccolato fondente
  • 160 gr Burro
  • 220 gr mascarpone
  • 150 gr zucchero
  • 3 uova
  • 20 gr cacao amaro
  • 50 gr nocciole tostate

Preparazione:

Sciogliere il cioccolato fondente con il burro a bagno-maria.

In una ciotola capiente rompere le uova, aggiungere lo zucchero e montarli con una frusta elettrica fino a renderla una crema soffice e spumosa.

Aggiungere a filo il cioccolato fuso con il burro e sempre sbattendo togliere tutti i grumi.

Aggiungere ora il mascarpone e montare bene il tutto sciogliendo ogni grumo.

Aggiungere le nocciole intere tostate e mescolare bene il tutto.

Tagliare il pan di spagna con un coltello a strisce lunghe dello spessore di 1 cm e con esse foderare uno stampo (o una ciotola) precedentemente avvolta dalla pellicola.

Versare la crema di cioccolato e chiudere la superficie con il pan di spagna avanzato.

Mettere in frigorifero per 12 ore.

Girare lo zuccotto in un piatto da portata e con un colino spolverare con cacao amaro.

Un dolce pazzesco, semplice da fare che piace a tutti.

 

Il sommelier STEFANIA BOBBIO consiglia:

A questo meraviglioso dolce morbido e cremoso vorrei abbinare una vera e propria eccellenza italiana, un vino che rappresenta una nicchia di produzione della vicina Lombardia e che, se non l’avete ancora fatto, dovete provare per innamorarvene perdutamente. Si tratta del Moscato di Scanzo, una docg di soli 31 ettari, la più piccola d’Italia, in provincia di Bergamo nel comune di Scanzorosciate.

Le uve consentite per la vinificazione sono solo quelle dell’omonimo vitigno Moscato di Scanzo, selezionate con cura per una produzione massima di sei tonnellate per ettaro in modo da avere una concentrazione zuccherina più alta, verranno raccolte in sovramaturazione nell’autunno, lasciate ad asciugare 40 giorni in apposite stanze areate ed asciutte e dopo una fase di macerazione di circa cinque giorni, avverrà la svinatura, la fermentazione ed infine l’imbottigliato per un minimo di due anni di invecchiamento.

Il risultato è un vino meraviglioso, dal colore rosso rubino intenso che tende al cerasuolo con riflessi granati, dal profumo delicato ma complesso, ad ogni roteate di bicchiere si susseguono note di amarena, frutti di bosco, viola, cannella e fiori di garofano, intenso e piacevole in bocca si distingue per la duratura acidità ed il retrogusto mandorlato, ottimo in abbinamento al nostro zuccotto al cioccolato e mascarpone, ma anche ad una crostata con crema pasticcera e frutti di bosco o con formaggi stagionati.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Novi Ligure

Muore mentre fa
colazione al bar

02 Luglio 2020 ore 11:20
Serravalle Scrivia

Violenza
e sequestro di persona, arrestato 45enne

04 Luglio 2020 ore 09:15
Lutto

Addio a Enzino, grande tifoso grigio

26 Giugno 2020 ore 21:57
.