Mercoledì 08 Dicembre 2021

La premiazione

Storie di Alternanza: il Peano al secondo posto

L'evento a cura delle camere di commercio di Alessandria e Asti

peano arte bambini

La premiazione del Peano

ALESSANDRIA - Si avvia alla conclusione la IV edizione del premio Storie di Alternanza organizzato dalle Camere di commercio di Alessandria e Asti con l’obiettivo di accrescere la qualità e l'efficacia dei percorsi di alternanza scuola lavoro e di apprendistato, attivando una proficua collaborazione tra il sistema scolastico, le imprese e gli Enti coinvolti.

Il premio quest’anno ha ampliato la platea dei possibili partecipanti consentendo la partecipazione anche agli studenti degli istituti tecnici superiori e dei centri di formazione professionale e dando la possibilità di “video-raccontare” anche esperienze  inerenti a modelli di formazione duale quali l’apprendistato e l’alternanza rafforzata.

Per le province di Alessandria e di  Asti hanno aderito all’iniziativa 6 istituti scolastici. La commissione di valutazione sono stati proclamati vincitori tre istituti, a cui l’ente camerale riconoscerà premi in denaro per un ammontare complessivo di 4.000 euro. Dopo il primo posto dell'Istituto Pellati di Nizza Monferrato (At) alle posizioni 2 e 3 ci sono scuole della provincia di Alessandria.

Secondo il Liceo Peano di Tortona con  il progetto “L’arte spiegata ai bambini” 

Il progetto è stato realizzato dai ragazzi del corso di Scienze Umane, in collaborazione con la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Alessandria e con alcuni Istituti Comprensivi del territorio. Gli studenti hanno approfondito alcune tematiche della storia dell’arte e dell’archeologia del territorio, sviluppando nel contempo competenze in ambito pedagogico e della didattica per bambini. Infatti, i ragazzi hanno prima ricevuto una formazione specifica relativa all’area archeologica di Libarna e successivamente hanno organizzato all’interno del sito archeologico stesso una serie di attività ludiche rivolte ai bambini delle scuole primarie, aventi come tema l’antica Roma.

Terzo l'Istituto Sobrero di Casale Monferrato con  il progetto “PCTO 4.0”

Il progetto è stato realizzato dagli studenti del triennio “Chimici”, con la collaborazione di Solvay Specialty Polymers  spa . Il progetto ha visto la partecipazione di 80 esperti della multinazionale che, collegati da remoto hanno consentito ad un totale di 52 alunni di conoscere, nonostante l’impossibilità di realizzare delle attività in presenza all’interno dei reparti e dei laboratori industriali, la complessa realtà di un’industria in tutte le sue sfaccettature. Sono stati approfonditi sia aspetti teorici sempre collegati alla realtà industriale che tecniche specifiche di laboratorio, con interazioni continue con gli allievi. Nella seconda parte del progetto gli allievi, suddivisi in gruppi, hanno eseguito un project work personalizzato, approfondendo alcuni dei temi trattati. Al termine del percorso, gli studenti hanno presentato i loro lavori in collegamento streaming con i tutor aziendali Solvay che li hanno valutati insieme ai tutor scolastici.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

L'incidente

Tragico impatto sulla provinciale
a Valenza: un morto

01 Dicembre 2021 ore 16:14
Guardia di Finanza

Sequestrati oltre un milione di beni
a un commercialista alessandrino

29 Novembre 2021 ore 09:57
Nuova apertura

Ristorante pizzeria Carillon, qualità e ospitalità al top

07 Dicembre 2021 ore 06:10
.