Martedì 17 Maggio 2022

Tortona

Sorpreso a rubare al cimitero: “Per necessità”, patteggia

Sul posto i Carabinieri di Pontecurone. Libertà controllata per il muratore

Sorpreso rubare al cimitero: “Per necessità”, patteggia

TORTONA - E’ un muratore, ma disoccupato. E’ stato sorpreso mentre commetteva un furto ed è stato arrestato. Il suo difensore, Silvio Bolloli, ha spiegato al giudice come il suo assistito, Gianlibero Napolitano, 41 anni, vive a Tortona, abbia agito per necessità.

Il provvedimento è stato convalidato, il 41enne è stato rimesso in libertà. Napolitano ha patteggiato 12 mesi di libertà controllata.

I fatti risalgono alla notte tra il 25 e il 26 aprile.

Quella notte, poco dopo l’una, qualcuno ha sentito dei rumori provenire dal cimitero di Tortona e ha dato l’allarme. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri di Pontecurone.

Gianlibero Napolitano è stato sorpreso mentre stava piegando alcuni pluviali in rame che erano appena stati smontati.

I militari hanno proceduto con l’arresto. Il 41enne ha ammesso gli addebiti. Con il suo legale ha spiegato come il suo gesto sia stato dettato da ragioni di sussistenza propria e della sua famiglia, tra cui un figlio piccolo.

Ne è seguito il patteggiamento, e la libertà controllata.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Calcio - I Tifosi

"Alessandria ha perso tre volte"

07 Maggio 2022 ore 14:40
.