Sabato 02 Luglio 2022

Basket - A2 donne

Autosped parla croato: ecco Nina Premasunac

Sei stagioni in A1 per la lunga ex Spezia, Broni, Empoli e Campobasso

Autosped parla croato: ecco Nina Premasunac

Nina Premasunac è la nuova lunga di Autosped

CASTELNUOVO SCRIVIA - All'Autosped lo pensano tutti e tutte. Lo sognano pure di "vedere Nina volare", prendendo a prestito i versi di Fabrizio De André, ma nel pitturato e sotto canestro.

Nina Premasunac conferma il feeling di Castelnuovo con la Croazia, ma soprattutto le ambizioni della formazione allenata da Nino Molino. Che, venerdì, alla sua presentazione, aveva parlato di "rosa fatta al 70 per cento", con tre innesti ancora da perfezionare. Nelle ultime ore prima è arrivata la "giocatrice perimetrale", Giovanna Elena Smorto, trattativa già perfezionata a metà della scorsa settimana e ultimi dettagli sabato per la guardia tiratrice reduce dalla A1, e dall'Eurocup, alla Reyer Venezia in A1.

Coach Molino: "Autosped competitiva"

Presentato il nuovo coach. Pedrazzi: "Fondamentale la sinergia con Derthona Basket"

Oggi è il giorno della lunga. "Sarà straniera" si era sbilanciato Molino: Premasunac, 30 anni fra pochi giorni, ala pivot di 188 centimetri, conosce molto bene la massima serie italiana, perché è protagonista da sei stagioni, la prima a Spezia, poi tre a Broni, una ad Empoli e l'ultima alla Magnolia Campobasso, 10 punti di media e, anche, un contributo notevole in personalità. In carriera anche molte presenze in nazionale, prima quelle giovanili e poi nella prima squadra. Una scelta che, una volta di più, sottolinea il grande lavoro di Alice Pedrazzi, Franco Balduzzi e la sinergia con Derthona e, in particolare, Ferencz Bartocci. Il tutto con l'imprimatur del coach.

Ora manca solo una giocatrice, ma è già stata definita: arriverà la play Valentina Baldelli, giocatrice esperta, ultime tre stagioni ad Empoli, una condivisa proprio con Premasunac.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Lo spoglio

Giorgio Abonante
nuovo sindaco di Alessandria

27 Giugno 2022 ore 00:14
.
sale-omicidio-megardi-alessandria-orlandi

La conferenza stampa. Da destra: il maggiore Antonio Stanizzi, il procuratore capo Enrico Cieri, il colonnello Giuseppe Di Fonzo e il capitano Domenico Lavigna

Omicidio di Sale

L'orrore non spegne la bellezza di Norma

28 Giugno 2022 ore 20:04