Sabato 01 Ottobre 2022

L’operazione

Piantagione di droga nelle colline di Coppi: arrestati due 22enni

L’operazione dei Carabinieri di Tortona e Villalvernia. La sostanza inviata “via posta”

14 Settembre 2022 ore 11:49

di Monica Gasparini

Piantagione di droga “sulle strade” di Coppi: arrestati due 22enni

CASTELLANIA COPPI - Due 22enni sono stati arrestati per coltivazione illecita di 53 piante di cannabis indica e detenzione ai fini di spaccio di oltre due chili di marijuana e quasi un chilo e mezzo di hashish. La droga veniva inviata “via posta”.

Sono stati i carabinieri di Villalvernia a individuare la piantagione in una zona boschiva particolarmente impervia.

Questi due ragazzi hanno provato a trasformare  quelle che erano le colline di Fausto Coppi in piantagioni di canapa indiana, hanno spiegato il colonnello Giuseppe Di Fonzo e il capitano Domenico Lavigna.

La zona indicata è infatti quella di Castellania Coppi, in un’area che si trovava a distanza di 20 minuti a piedi dalla prima strada percorribile in macchina. Nei pressi c’era un casolare diroccato che “copriva” una stradina che arrivava alla piantagione.

La svolta, oltre all’individuazione delle piante, sono stati i servizi di appostamento nella boscaglia. L’obiettivo era infatti trovare chi gestiva quel tipo di commercio illegale.

Il blitz è scattato il 9 settembre:  due ragazzi sono arrivati con gli zaini e hanno iniziato ad irrigare le piante. Sono stati subiti fermati, nonostante un iniziale tentativo di fuga.

Come inviavano lo stupefacente? La sostanza viene pressata, chiusa ermeticamente e messa in buste postali poi spedire o a domicilio e formo posta.

Sono state sequestrate anche due serre in una delle abitazioni dei ragazzi, delle presse e le confezioni Utilizzate per la spedizione.

Il prezzo della sostanza era abbastanza importante, 20 euro al grammo, questo vuol dire che la qualità era ottima, ha spiegato il capitano Lavigna.

Si trattava di una attività abbastanza florida, perché il valore degli strumenti usati per la coltivazione, preparazione e spedizione era importante.

I due (che erano incensurati) sono stati posti ai domiciliari. Il Tribunale, convalidato il provvedimento, ha emesso l’obbligo di presentazione  alla Pg in attesa del processo.

Uno dei due lavora per un’azienda che coltiva canapa sativa.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

La tragedia

Casale, incidente in zona industriale: un morto e un ferito

20 Settembre 2022 ore 22:01
.