Martedì 22 Settembre 2020

Calcio - Dilettanti

Castellazzo, la partita a Trino dura solo 18 minuti

Biancoverdi vittime del gioco duro dei padroni di casa

Troppi falli: l'arbitro sospende la partita di Trino

Cosimo Curino, presidente del Castellazzo

TRINO - Per fortuna doveva essere solo un'amichevole: dopo nemmeno venti minuti la gara fra i padroni di casa e il Castellazzo aveva già raggiunto e superato i confini dell'accettabile e per salvaguardare l'incolumità dei biancoverdi persino l'arbitro ha pensato che fosse il caso di finirla lì. Il punteggio ancora sullo zero a zero nonostante un rigore concesso agli ospiti per l'ennesimo intervento duro in area su Piana che si incarica della battuta ma se la fa respingere dal portiere avversario.

"Hanno cominciato subito colpendo duro Simone - commenta il presidente Curino - poi è toccato a Piana e a Nocerino con interventi che sarebbero  poco ortodossi in una gara ufficiale, figurarsi in una amichevole. Se fossi stato io in panchina non saremmo arrivati dieci minuti di gioco, così abbiamo superato il quarto d'ora ma era una partita continuamente spezzettata dai falli, sembrava quasi che non volessero giocare. Per fortuna l'arbitro è stato intelligente, ha capito il rischio di infortuni e ha preferito limitare i danni, anche se per noi i costi della trasferta non sono stati uno scherzo."

Il Castellazzo, archiviata questa brutta avventura, riprenderà gli allenamenti giovedì 2 gennaio e poi tornerà in campo sabato 4 ad Alba.

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

>

Le notizie più lette

.