Mercoledì 06 Luglio 2022

Vinitaly 2022

Torna la fiera del vino. Alessandria con Piemonte Land of wine

Dal 10 al 13 aprile a Verona si tiene, dopo due anni di stop, la più importante rassegna vitivinicola 

Le colline del Gavi Docg

vinitaly - gavidocg - gavi - consorzio produttori - tortona - ovada

VERONA — Tutto pronto per l'edizione numero 54 di Vinitaly, la più importante fiera italiana del vino. Dopo due anni di stop forzato, a causa delle restrizioni per Covid, si torna in presenza, da oggi fino a mercoledì 13, a Verona.

I vini alessandrini sono sotto il tetto di "casa Piemonte", al padiglione 10. Dai  Colli Tortonesi, al Gavi, passando per l'Ovadese e il Monferrato, sono tanti i produttori pronti a mettersi in vetrina per presentare novità e progetti. 

«Poter tornare in presenza è una grande emozione - spiega Vitalino Macario, della Cantina Pico Macario - Nonostante le 20 partecipazioni consecutive sembra di essere al debutto». In questi due anni di ‘sospensione’ Pico Macario «ha fatto grandi investimenti. A Vinitaly presenteremo tante novità, i vini delle Langhe e lo champagne Boizel».

I Consorzi

Ci saranno anche i produttori del Gavi Docg che, dopo la fiera di Verona, hanno già in programma il Gavi World Tour a Roma, Londra e New York con l’obiettivo «non solo di incrementare i volumi di vendita ma anche, e soprattutto, di aumentare il valore percepito del marchio Gavi, in termini di tipicità e di riconoscibilità. Una sfida ambiziosa che non potremo che affrontare con rinnovato entusiasmo e passione», afferma il presidente del Consorzio di tutela, Maurizio Montobbio, forte dei 13 milioni di bottiglie di bianco Docg prodotte, di cui oltre l’85% è destinato all’export.

I Colli Tortonesi saranno presenti con una ventina di produttori. Si punta su Derthona Timorasso, «per il quale è in fase di approvazione la sottozona». Ma saranno rappresentati tutti i vini. «I nostri prodotti sono legati soprattutto alla ristorazione e, forse più altri, abbiamo risentito molto delle chiusure per la pandemia. I numeri indicano però che nel 2021 abbiamo recuperato e le prospettive per il 2022 sono buone», spiega il presidente Gian Paolo Repetto.

Vicini di casa, e di stand (sempre padiglione 10 ), anche il Consorzio dell’Asti Spumante e Moscato d’Asti Docg che ha scelto testimonial d’eccezione: lo chef Alessandro Borghese e Giorgio Facchinetti e lo chef gelatiere Alessandro Romeo. 

EDICOLA DIGITALE

sfoglia

abbonati

Le notizie più lette

Lo spoglio

Giorgio Abonante
nuovo sindaco di Alessandria

27 Giugno 2022 ore 00:14
.